You are currently browsing the tag archive for the ‘Benedetto XVI’ tag.

73813002fo410_easterDi seguito sono riportati i brani salienti dell’omelia pronunciata da Benedetto XVI in occasione del Corpus Domini, insieme al video riassuntivo del canale vaticano su youtube. Il testo completo è disponibile sul sito vaticano.

Dall’omelia di Benedetto XVI nella festa del Corpus Domini

Il sangue è versato per molti, e la fede nella presenza reale non è più scontata; rischio di secolarismo

Questo è il mio corpo, questo è il mio sangue ”.

Cari fratelli e sorelle,

queste parole che Gesù pronunciò nell’Ultima Cena, vengono ripetute ogni volta che si rinnova il Sacrificio eucaristico. Le abbiamo ascoltate poco fa nel Vangelo di Marco e risuonano con singolare potenza evocativa quest’oggi, solennità del Corpus Domini. Leggi tutto

Annunci

confessionalePer restituire rigore al confessionale e rilanciare il sacramento in crisi, Benedetto XVI punta su un vademecum destinato ai confessori e ai direttori spirituali. (La Stampa. 3/3/2009)

L’arcivescovo Mauro Piacenza, segretario della Congregazione per il clero, ha annunciato che «la pubblicazione avverrà nel contesto dell’Anno Sacerdotale che il Pontefice aprirà a San Pietro il 19 giugno». Anche la Penitenzieria Apostolica (il dicastero vaticano delle confessioni), lancia l’allarme per la crisi del Sacramento (il 30% dei fedeli non ritiene necessari i confessori, il 10% li considera un impedimento al dialogo con Dio, il 20% ha difficoltà a parlare dei propri peccati) Leggi tutto

Dal sito del Comitato Pisano S. Pio V , consigliabile per più di un motivo, riportiamo la videoconferenza di Sandro Magister dello scorso 16 maggio.

Concilio Vaticano IICi risiamo: il prete (ahimé) genovese (triplo ahimé), come il lupo, perde il pelo (l’aborrito abito talare) ma non il vizio: dopo le firme anti motu proprio, dopo la geniale propaganda elettorale della Madonna e dopo altre iniziative una più scombinata e inesitata dell’altra, adesso siamo alla richiesta di dimissioni del Papa, sempre con contorno, per la verità piuttosto scarno, di firme “impegnate” ed impegnative.

Così l’intrepido biblista, ormai assurto al rango di mistero supplementare della fede, oltre che di inarrivabile banco di prova per l’esercizio di tutte le virtù cristiane, si lancia in una nuova spericolata difesa del Concilio, quello con la kappa maiuscola, l’unico, il vero, il santo, il non ancora compiutamente realizzato eccetera eccetera eccetera, il tutto in un crescendo di assoluto sprezzo del ridicolo per una causa che meriterebbe ben altro approccio visto che sia pure pretestuosamente arriva a coinvolgere l’antisemitismo e le tesi negazioniste sullo sterminio degli ebrei. Leggi tutto

benedetto-xvi…e insieme ai ringraziamenti al Sommo Pontefice Benedetto XVI e ai complimenti al Prof. Ratzinger che continua a emergere dall’insegnamento del primo, magna laude a Sandro Magister per l’attenzione e il rilievo dati all’Omelia del S. Padre nel Giovedì Santo, incentrata sul Canone Romano, e alla sua catechesi dello scorso 7 gennaio, sul culto spirituale, entrambe riportate di seguito (pazienza se qualche liturgista sosterrà nuovamente la bocciatura dell’alunno Joseph alla prossima sessione di esami)… Leggi tutto

communioIl brano che segue è ripreso da “Dominus est”, il libro di Mons. Athanasius Schneider recentemente pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana (vedi la presentazione nella colonna a sinistra) e diventato assai presto noto (per alcuni famigerato) soprattutto dopo la scelta del Santo Padre di distribuire la Comunione in bocca ai fedeli inginocchiati. Mons. Schneider evidenzia come la Chiesa abbia sempre raccomandato adorazione e rispetto nel ricevere l’Eucaristia, evidenziando la sacralità delle Specie Sacramentali fin dal tempo dei Padri della Chiesa, che paragonavanol’Eucaristia al latte materno. E’ un libro la cui lettura è raccomandabilissima, sia per la precisione e la ricchezza delle fonti, sia per le testimonianze di amore eroico verso la Sacra Comunione negli anni tragici del comunismo sovietico e delle sue orribili persecuzioni e repressioni. Leggi tutto

sgEbbene sì, pur senza quell’accento che caratterizza la festa di oggi, ci permettiamo una volta tanto l’adesione letterale a ciò che resta del suo spirito (consumistico) e diciamo: Auguri Santità! e per meglio entrare nello spirito (stavolta cristiano) della festa, proponiamo la lettura dell’opera di un altro papa, la Lettera Enciclica “Quam pluries” di Leone XIII, sulla devozione a S. Giuseppe. Leggi tutto

Benedetto XVI

Benedetto XVI

Il momento, come sappiamo, è gravido di insidie. Benché iniziando con ritardo rispetto ai tempi proposti nella novena, cerchiamo di recuperare in fervore i giorni perduti. Per il Papa che da alcune settimane è oggetto, e con lui tutta la Chiesa, di attacchi violentissimi specie nei mezzi di informazione, che infangano Benedetto XVI e discreditano la sua persona, le azioni del suo pontificato e in particolare i suoi sforzi per ingrandire l’unità della Chiesa; il nostro Santo Padre, al momento della sua elezione al Seggio di Pietro, riprendendo le parole di Nostro Signore: “Io vi invio come pecorelle in mezzo ai lupi” aveva chiara coscienza della rude missione e delle sofferenze immense che l’avrebbero atteso accettando l’incarico. Fece quindi appello alle nostre preghiere per non deflettere dalla sua missione. Oggi più che mai esse gli sono necessarie per tener fermo il timone della barca di Pietro nella tempesta. Leggi il seguito di questo post »

Conversione di S. PaoloRiprendiamo dal sito di Una Voce delle Venezie e dall’Osservatore Romano la notizia della concessione, da parte di Sua Santità il Papa Benedetto XVI, della celebrazione domenica 25 gennaio 2009 di una S. Messa votiva della Conversione dell’Apostolo. Di seguito il decreto della Congregazione per il Culto Divino, la circolare di Una Voce Italia e qualche ulteriore dettaglio e riflessione. Leggi tutto

Messa gregoriana in St. LouisQualche “spigolatura”, la prima relativa ai due sacerdoti neo ordinatii nella diocesi di Albenga – Imperia, don Francesco Ramella e don Francesco Giordano: le immagini della loro prima celebrazione “straordinaria” sono disponibili sul blog di Messainlatino qui e qui; poi, non certo perché il protagonista della notizia sia meno importante, visto che si tratta del Papa, ma perché la presentazione di gran parte dei media è ormai stucchevole (“ha celebrato spalle-al-popolo”!), tiriamoci un po’ su con le immagini della S. Messa celebrata ieri da Benedetto XVI (Messale di Paolo VI) nella Cappella Sistina, con amministrazione dei Battesimi: le immagini sono su “The New Liturgical Movement” (attenzione, le prime due immagini sono dello scorso anno, quelle di ieri sono un po’ sotto). Tornanndo alle Ss. Messe gregoriane di ieri, registriamo la soddisfazione di Andrea Carradori per quella di Campocavallo (Osimo), e in attesa di vedere le immagini su Missale Romanum riportiamo forse il più bel passo della mail ricevuta: “Lorenzo e Beniamino, alunni delle elementari, hanno già appreso diverse gestualità dell’antica liturgia e sanno rispondere nel canto al Celebrante”. Infine da segnalare che nella diocesi di Piacenza Bobbio, e precisamente nell’oratorio di S. Giorgino, in via Sopramuro, da Domenica 18 gennaio torna la celebrazione regolare della S. Messa nella forma straordinaria alle 11,15 (maggiori dettagli qui e qui ), che continuerà nelle domeniche successive.

Card. George PellDopo i “rumors” che, in attesa del Motu proprio, si succedevano settimanalmente, si decise se non di ignorare il genere almeno di ridurre  l’attenzione allo stesso; ora, dopo aver pubblicato le voci sulla possibile sorte della Pontificia Commissione Ecclesia Dei, arriva in veste tentatrice la versione on line del settimanale (cattolico) Golias a proporre nuove indiscrezioni; prima di parlarne, però, il consiglio è una visita al sito francese per rendersi conto di quanto il nome, se derivato da “goliarda”, a sua volta riferito a Golia (soprannome di Pietro Abelardo) col significato medievale di “demoniaco”, sia del tutto consono; e se, senza scomodare l’Abelardo e peggio, il significato di “goliarda” è quello moderno, nulla cambia e il nome resta azzeccatissimo: gli attacchi ai documenti del Vaticano I (è pur sempre pre concilio) o al granduca del Lussemburgo che si ostina a non firmare la legge sull’eutanasia, i commenti sui divorziati ordinati o sulle “vescove” anglicane e, soprattutto, i complotti tradizionalisti orditi dal Papa (“La volonté persévérante…du Pape d’imposer à l’Eglise, comme il le peut, sa ligne rétrograde e intransigeante” ) sono purtroppo tanto lontani dalla dottrina quanto sovrapponibili alla parodia più gustosa. Leggi tutto

liturgiaLa notizia pubblicata ieri sulla possibile confluenza della Pontificia Commissione Ecclesia Dei nella Congregazione per il Culto Divino, ancorché basata su indiscrezioni, ha suscitato reazioni per lo più positive, almeno tra chi, con diverse sfumature e magari attribuendo significati diversi al termine “tradizione”, la ritiene fonte, patrimonio e valore. La soddisfazione, in generale, deriva dalla constatazione che, se la notizia fosse confermata, la forma straordinaria del Rito Romano sarebbe oggetto non più di una struttura separata ma di quella che ordinariamente si occupa di liturgia: la forma straordinaria, insomma, risulterebbe più chiaramente accomunata a quella ordinaria e ciò consentirebbe quel reciproco arricchimento tra le due forme auspicato dal Papa facilitando anche il cammino della “riforma della riforma”. Leggi tutto

Benedetto XVI e p. Valentino Miserachs grauL’Agenzia Fides ha recentemente pubblicato un dossier sul Pontificio Istituto di Musica Sacra, che include una rasssegna di valutazioni espresse da Benedetto XVI sulla musica sacra e una brevissima intervista al preside dell’istituto, padre Valentino Miserachs Grau. Di seguito sono riportate queste ultime, mentre per il dossier completo si rimanda al sito. Di Valentino Miserachs Grau, nel febbraio del 2007, su questo blog era stata pubblicata un’altra intervista sulla musica sacra; la (ri)lettura della stessa tramite il precedente collegamento può risultare interessante a fronte di quanto affermato dal Papa e dallo stesso Miserachs Grau. Leggi tutto

mons. Guido Marini e il Papa Benedetto XVIIl Tempo, nell’edizione del 28/12/2008, ha pubblicato una conversazione con il “nostro” Mons. Guido Marini, maestro delle celebrazioni pontificie; la conversazione, a partire dalla benedizione solenne del giorno di Natale, spazia fino ad affrontare alcuni aspetti liturgici del pontificato di Benedetto XVI. Di seguito sono riportati i passi da questo punto di vista più significativi, mentre l’intervista completa è disponibile sul sito del quotidiano. Leggi tutto

 

liturgiaDi seguito è riportato l’intervento dell’allora Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede Cardinale Joseph Ratzinger in occasione di una Conferenza presso l’Abbazia benedettina di “Notre Dame de Fontgombault”, in Francia, dal 22 al 24 luglio 2001. Quella chiarezza e quella profondità, che ieri erano proprie del Cardinale ed oggi lo sono del Santo Padre, si ritrovano pienamente nello scritto seguente, che, pur nella necessaria brevità riesce a dilatare lo spazio della riflessione sul problema liturgico fino a ricomprenderne gli esiti una prospettiva globale, liberata dalle angustie e dai travisamenti di una ricerca settoriale e specialistica che, pur con i suoi intrinseci pregi, rischia di perdere di vista Cristo come soggetto della liturgia e la liturgia come opera di Cristo e della sua Chiesa; si tratta inoltre di un contributo che potrà aiutare a chiarire la portata del dubbio che il Papa ha recentemente raccontato di aver nutrito, a suo tempo, sull’opportunità di mantenere o sopprimere il capitolo del suo libro (Lo spirito della liturgia) relativo all’orientamento nella liturgia. Leggi tutto

AGGIORNAMENTO PAGINE INTERNE

La Santa Messa dove e quando: pagina aggiornata al 16 maggio 2009 (riprende la celebrazione di Rapallo)

[mediatrice.net]

La famiglia Francescana dell'Immacolata, nota per lo zelo e la predilezione per la forma straordinaria del Rito Romano, cura la dimensione missionaria nella sua totalità e opera concretamente nelle situazioni più tragiche. Questo è solo un esempio; per aiutarla si può destinare il 5 per mille e si possono fare donazioni

IN EVIDENZA

Manfred Hauke:Versato Per Molti. Studio per una fedele traduzione del ‘Pro multis’ nelle parole della consacrazione, Cantagalli, 2008, pp. 112, € 13,80

La traduzione del "pro multis" poco interessa a chi vive la liturgia nella forma antica. Né interessa evidenziare come, a due anni dal documento vaticano, la nuova manifestazione di sordità di molti (forse "tutti"?). E' invece più che opportuno, di fronte all'ottimismo dilagante, che fa giungere al Paradiso tutti quanti senza richiedere il dono della fede e lo sforzo della conversione, un richiamo alla serietà della vocazione cristiana. La decisione del Santo Padre si inserisce in una linea coerente che ribadisce il coraggio per la verità in tutti gli ambiti della vita, inclusa la sacra Liturgia. Lo studio di Hauke sottolinea la fondatezza teologica di quest'atteggiamento nel caso esemplare della traduzione fedele delle parole consacratorie della Santa Messa

ARGOMENTI

DA LEGGERE

Michel Schooyans:La profezia di Paolo VI. Edizioni Cantagalli

L'enciclica Humanae vitae (1968)

A quarant'anni dalla sua pubblicazione, l'Enciclica Humanae vitae continua a provocare reazioni appassionate. Purtroppo,la maggior parte di coloro che hanno denigrato l'Humanae vitae non hanno notato che e' anzitutto la ragione a giustificare la posizione di Paolo VI. L'Enciclica conferma le conclusioni evidenti di una serie di discipline scientifiche: medicina, biologia, psicologia, economia, storia, diritto,ecc.

Archivi

Sito registrato nella lista dei

io