S. Pio VChe il Papa S. Pio V sia piuttosto popolare da queste parti non dovrebbe essere difficile da immaginare e questo è il periodo  più opportuno per ricordarlo, visto che nel calendario legato al Messale del ’62 è festeggiato il 5 maggio, nel nuovo calendario il 30 aprile e il primo maggio ricorre l’anniversario del suo passaggio.

E se il nome di S. Pio V, al secolo Alessandro Ghisleri O. P., è indissolubilmente legato a quel Messale che tanto ci è caro, a quella liturgia radicata a terra e tendente al cielo, capace di mostrare i segni del mistero, senz’altro raffinata ma certamente non limitata all’aspetto estetizzante (che pure esiste: e che male c’è nel tendere alla bellezza?), non vanno dimenticati anzi vanno ricordati altri tratti altrettanto importanti del suo pontificato. Leggi tutto