sgEbbene sì, pur senza quell’accento che caratterizza la festa di oggi, ci permettiamo una volta tanto l’adesione letterale a ciò che resta del suo spirito (consumistico) e diciamo: Auguri Santità! e per meglio entrare nello spirito (stavolta cristiano) della festa, proponiamo la lettura dell’opera di un altro papa, la Lettera Enciclica “Quam pluries” di Leone XIII, sulla devozione a S. Giuseppe. Leggi tutto