Ma non esistevano “seri motivi teologici e liturgici” per sperare ( pur di speranza nella preghiera) che il limbo non fosse popolato? Eppure sembra che a Belluno sia stata “relegata” nel limbo niente meno che la forma straordinaria del Rito Romano, ed i fedeli legati a questa forma cominciano a dubitare dei “seri motivi”. In sintesi: dopo anni di richieste vane, rivolte ad almeno due vescovi secondo il M. P. Ecclesia Dei di Giovanni Paolo II, finalmente l’attuale vescovo, S. Ecc. Mons. Giuseppe Andrich, accoglieva la richiesta individuando una chiesa a Villa di Sedico (non proprio facile da raggiungere, ma la forma straordinaria del Rito rende sopportabili anche straordinari disagi compresi i viaggi per raggiungere la chiesa alle 8,30) e un celebrante. Così il 6 luglio scorso la S. Messa Gregoriana ritornava nella diocesi di Belluno – Feltre. Peccato però che da ottobre la chiesa, sottoposta a lavori di restauro, non abbia più potuto ospitare la celebrazione, e da allora tutto è ritornato come prima. Leggi tutto

Annunci