Stat Crux dum volvitur orbis” (“la Croce resta fissa mentre il mondo ruota”) è il motto dei Certosini, fondati da San Bruno che oggi 6 ottobre è festeggiato dalla Chiesa.

 

Come per quella di San Francesco d’Assisi, festeggiato il 4 ottobre, anche per la grandezza di san Bruno è impossibile avere spazio a sufficienza; per ricordarlo ci rivolgiamo ai suoi figli, i Certosini, che ci prestano le loro letture notturne per la festa del fondatore.

Dalla Lettera di san Bruno nostro Padre a Rodolfo il Verde.
(Ad Radulphum, cognomento Viridem, remensem præpositum, 1. 4-6. 9-10. 13. 16. SC 88, 66-78).

Al venerabile signor Rodolfo, preposito di Reims, degno di essere onorato con il più sincero affetto, Bruno porge il suo saluto.

Io dimoro nelle terre della Calabria, in un eremo da ogni lato abbastanza distante dalle abitazioni degli uomini, insieme con fratelli che conducono vita monastica, alcuni dei quali sono molto istruiti. Col perseverare nelle cose di Dio dai loro posti di sentinella, essi aspettano il ritorno del loro Signore, per aprirgli subito, appena busserà. Leggi tutto

Annunci