Continua la preparazione alla liturgia di Domenica 7 ottobre (Dominica XIX Post Pentecosten) in una settimana densa di ricorrenze ed eventi: alle ricorrenze di S. Francesco, S. Bruno (fondatore dei Certosini) e del Ss. Rosario della B. Vergine Maria, che meriteranno il loro spazio, si uniscono sempre nuove notizie legate alla celebrazione di nuove Messe “tridentine” o comunque al recente Motu proprio e ciò costringe a “condensare” i tempi di pubblicazione dei post più legati alla liturgia della settimana, raggruppandoli per tema, al fine di consentire a ciascuno di non restare “sommerso” da tutti gli altri.

Per questo motivo la presentazione liturgica di Dom Guéranger e le omelie, con le quali tornano ad aiutarci il Card. Giacomo Biffi (immagine a fianco) e S. Alfonso M. de’ Liguori (immagine in alto), vengono messe contemporaneamente a disposizione.

Mentre l’omelia di S. Alfonso, com’è ovvio, è tarata esattamente sul vangelo della Diciannovesima Domenica dopo Pentecoste del Messale tradizionale, quella del Card. Biffi, che pure fa riferimento allo stesso Vangelo di Matteo, è relativa alla XXVIII Domenica del tempo ordinario secondo il Novus Ordo Missae ed è particolarmente interessante anche perché pronunciata in occasione dell’ordinazione di alcuni diaconi, i “servi mandati dal re a portare gli inviti a nozze”.

Vai alla presentazione liturgica di Dom Guéranger
Vai al sermone di S. Alfonso M. de’ Liguori
Vai all’omelia del Card. Biffi

Annunci