Secondo l’agenzia i.media il Motu Proprio per la “liberalizzazione” della S. Messa “tridentina” sarà pubblicato il 7 luglio e si chiamerà “Summorum Pontificum”.

Secondo la stessa agenzia – e come il mese scorso aveva annunciato il Card. Bertone – Benedetto XVI accompagnerà il documento ad una lunga lettera che spiegherà le motivazioni del motu proprio, che alcuni vescovi, specialmente in Francia, disapprovano.

France-Presse riporta l’annuncio di oggi del Card. Ricard, che conferma il 7 luglio come data di pubblicazione e la lettera di accompagnamento del Papa. Nella lettera, aggiunge il Card. Ricard, il Papa chiede ai cattolici che hanno seguito l’evoluzione della Chiesa a partire dal Vaticano II di “capire” la fedeltà al rito Tradizionale e, agli altri, di riconoscere l’evoluzione della Chiesa, l’ecumenismo, il dialogo interreligioso.

Annunci