Come già la scorsa settimana, la traccia di preparazione alla solennità di Domenica termina con le letture notturne dei certosini, scelte stavolta nel ciclo B (saranno riutilizzate quindi nel 2009) per i riferimenti più diretti a quanto sviluppato fin qui.

Le letture, oltre al Vangelo di Matteo che ricorre anche nel Messale di S. Pio V, sono un brano del “Trattato sulla Trinità” di S. Ilario di Poitiers, nel quale l’autore insiste sul rapporto con il Mistero, un brano dell’omonimo trattato di Riccardo di San Vittore, che introduce l’amore e la Trinità come compiutezza della carità ed un brano del “Commento al salmo 14″ di S. Girolamo, che consiglia di vivere il Mistero piuttosto che indagarlo.

Vai alle lettura notturne dei certosini(ciclo B) 

Annunci