Grazie, Don Vilmar (nella foto durante una celebrazione nella Rettoria di S. Toscana), per essere venuto da Verona a celebrare la S. Messa a Genova: senza Don Gianni, con qualche problema di salute, e con i padri della Fraternità della Santissima Vergine Maria impegnati per le prime Comunioni, hai consentito che anche questa Domenica fosse degnamente celebrato il venerabile Rito detto di S. Pio V.

Per rispondere alla curiosità dei genovesi (e non solo, visto che a S. Carlo arrivano fedeli da altre diocesi) sulla figura del sacerdote conosciuto oggi, riporto lo stralcio da un’intervista rilasciata da Don Vilmar Pavesi al quotidiano veronese “L’Arena”.

Leggi l’intervista di Don Vilmar Pavesi

Annunci