La breve storia che segue è il primo documento che andrà a far parte della pagina sul S. Rosario. Seppure precisa, non ha pretese di completezza, anche perché è assai controversa la definizione delle caratteristiche del “Rosario” nelle preghiere che lo hanno preceduto: per alcuni si tratta semplicemente di una sequenza di Ave Maria, o comunque di preghiere cristiane ripetute per un numero definito di volte, per altri è essenziale la meditazione dei misteri.

La storiografia tradizionale riteneva che questo tipo di sequenze fosse di origine orientale. I crociati — secondo questa ipotesi storiografica — avrebbero importato in Occidente e adattato alla preghiera cristiana una pratica di origine orientale. Oggi tuttavia ipotesi formulate alla fine del secolo scorso dallo specialista tedesco Thomas Esser hanno trovato ampie conferme, e nessuno studioso dubita dell’esistenza di stringhe o di cordicelle utilizzate per la preghiera reiterata nel mondo cristiano fin dai tempi dei Padri del Deserto, nei secoli III e IV dopo Cristo.

Dal collegamento che segue è possibile visualizzare e/o scaricare la breve storia del S. Rosario

[print_link]

Annunci