Anche questa settimana è stato possibile contare su un aiuto alla riflessione sulle letture della Domenica di Pasqua, che secondo il rito antico sono la prima lettera di S. Paolo ai Corinzi (1 Cor. 5, 7-8) e il Vangelo di Marco (Mc. 16, 1-7); le stesse letture erano previste dal “Novus ordo” nel 2000 e nel 2006 e questo ci consente di mettere a confronto due omelie abbastanza recenti (almeno se paragonate a quelle qui spesso citate), dei Cardinali Biffi (a sinistra), pronunciata a Bologna nel 2000, e Scola (a destra), del 2006 a Venezia: una tesa a mostrare la gioia della vita vittoriosa, l’altra ad esaltarne il mistero, con riferimenti anche all’attualità, a superare la paura non della morte ma della stessa vita. Le omelie sono disponibili dai collegamenti qui sotto

Omelia pasquale del Cardinal Biffi (Bologna, 2000)

Omelia pasquale del Cardinal Scola (Venezia, 2006)

 

 

 

Annunci