L’intervista che segue, rilasciata da Mons. Ranjith (al centro nella fotografia) ad Anthony Valle, teologo e scrittore che vive a Roma, è comparsa alcuni giorni or sono in inglese su www. insidethevatican.com, quando non era possibile aggiornare il blog per problemi tecnici. Inizialmente non pensavo di pubblicarne la traduzione: un po’ perchè il titolo, incentrato sull’atteso motu proprio, mi aveva indotto a prestare scarsa attenzione al resto, ed apparentemente non si annunciavano novità; un po’ perchè immaginavo che prima di poter riprendere gli aggiornamenti l’intervista sarebbe stata ampiamente diffusa e commentata, infine perché mi sembrava che Mons. Ranjith, Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, ripetesse alcuni concetti già espressi nell’intervista rilasciata a I Media e pubblicata su questo blog il 18 febbraio.

Invece non è andata così: della nuova intervista (salvo errori, sempre possibili) sono stati pubblicati soltanto alcuni stralci, una lettura più attenta ha rivelato parole piuttosto forti e significative sulla liturgia tridentina e sull’atteso motu proprio, c’è qualche notevole novità rispetto all’intervista rilasciata ad I Media (pubblicata qui un po’ di tempo fa) e, infine, vengono presi in considerazione aspetti della liturgia non direttamente collegati al Messale tridentino ma certamente importanti ed interessanti.

E’ davvero un’intervista da leggere e gustare!

Leggi l’intervista diAntony Valle a Mons. Ranjith

Annunci