Secondo un’opinione assai diffusa, anche se palesemente erronea, soltanto il Novus Ordo Missae avrebbe restituito all’altare la configurazione della tradizione. Quanto ciò non sia corretto almeno per quanto riguarda l’orientamento del celebrante è stato ampiamente dimostrato dai post sulla liturgia fin qui pubblicati; per quanto riguarda il resto è utile lo scritto che segue, nel quale si mostra l’evidente continuità dell’altare “tridentino”, nella sua evoluzione simbolica ed architettonica, con la tradizione vetero e neotestamentaria.

Leggi “Il simbolismo dell’altare”

 

 

Annunci