(fonte: CNA) – Secondo la Catholic News Agency fonti vicine al Vaticano sostengono che il Motu Propio con il quale il Papa Benedetto XVI vorrebbe permettere l’uso universale del Messale di S. Pio V potrebbe essere pubblicato dopo Natale (in questi giorni, quindi?), mentre l’Esortazione Apostolica post Sinodale sull’Eucaristia dovrebbe arrivare a metà gennaio 2007.

 

Le fonti hanno confermato le recenti dichiarazioni ai giornalisti del Cardinal Jorge Medina Estevez, fatte dopo la partecipazione ad un incontro della Commissione Ecclesia Dei, nella quale il testo del Motu Proprio è stato rivisto, secondo le quali il documento sarebbe in arrivo.

 

Il motu proprio permetterebbe la celebrazione libera della S. Messa of S. Pio V — spesso detta Messa tridentina— senza l’attuale richiesta di esplicito permessodel vescovo locale. Il Motu Propio non riguarda lo stato canonico della fraternità di S. Pio X, fondata dallo scismatico Arcivescovo Marcel Lefebvre.

 

L’Esortazione Apostolica sull’Eucaristia, asecondo le stesse fonti, è già stata terminata dal Papa Benedetto XVI ed è in via di traduzione nelle differenti lingue di presentazione.

 

Il documento, che secondo le fonti sarà pubblicato dopo il 15 gennaio, riafferma il mandato della Chiesa al celibato per i sacerdoti, incoraggia l’uso del latino nelle celebrazioni liturgiche e richiede che lo studio del latino faccia parte della formazione dei seminaristi.

 

Sarà anche promossa la riscoperta del canto Gregoriano e della musica sacra polifonica per sostituire la musica moderna, che dovrebbe gradatamente fare a meno di strumenti musicali “inappropriati” per la solennità e la maestà della celebrazione Eucaristica.

Annunci